fbpx

torna a News

La prima parte dell’articolo della scorsa settimana lo abbiamo dedicato alle prime cinque cause che potrebbero provocare la perdita di capelli nelle donne.
Analizziamo di seguito le restanti cause più comuni:



1)    Perdita di peso e diete drastiche
La brusca perdita di peso dovuta ad una dieta troppo rigida può portare alla perdita di tantissimi capelli. Questo avviene perchè l’organismo diventa carente di alcune sostanze importanti come vitamine e proteine, soprattutto quando si perde molto peso in poco tempo. Assicuriamoci quindi di seguire una dieta sana ed equilibrata accompagnata magari ad un pò di movimento fisico e godremo di una sana e folta capigliatura.

2)    Farmaci
Ci sono alcuni farmaci, tra i quali gli antidepressivi, i fluidificanti del sangue o i beta-bloccanti, che potrebbero includere la perdita dei capelli tra gli effetti collaterali. Nel caso si può parlare col proprio medico per cambiare cura o ridurre i dosaggi.

3)    Acconciature troppo strette
Le tanto pratiche e veloci code di cavallo possono rappresentare un vero stress per i nostri capelli se troppo strette, causandone la perdita e aumentando la probabilità che si spezzino. Dunque no ad acconciature troppo strette troppo spesso, lasciate che i vostri capelli siano sciolti e rilassati.

4)    Condizioni mediche
Alcune patologie possono determinare la caduta dei capelli. Alcuni esempi sono:
•  La psoriasi del cuoio capelluto se grave può causare la caduta dei capelli.
•  L’alopecia areata è una malattia autoimmune per la quale i capelli cadono a chiazze in quanto il sistema immunitario attacca per errore i follicoli dei capelli sani. Il danno non è permanente tuttavia la malattia può recidivare.
•  La follicolite è un’infiammazione locale dei follicoli dei capelli. Appare come una specie di acne che circonda l’apertura del bulbo pilifera. Quando è molto grave può distruggere in modo permanente i follicoli lasciando piccole zone calve. Solitamente è causata da un’infezione batterica per la quale sono previsti dei trattamenti specifici.
•  La dermatite seborroica è una malattia della pelle che quando è presente sul cuoio capelluto può portare a una temporanea perdita di capelli. La cute appare squamosa, a volte grassa e infiammata. Esistono in commercio diversi trattamenti per contrastare questo problema, anche naturali.


5)    L’età
Più avanza l’età e più diminuisce la velocità con cui crescono i nostri capelli che diventano più radi, sottili e grigi. Per mantenere i capelli in salute si consiglia di seguire un’alimentazione che preveda molti cibi integrali che aiutano il corpo a mantenersi giovane, così come i nostri capelli.

6)    Predisposizione genetica
A volte sono proprio le cause ereditarie a determinare la caduta dei capelli nelle donne. Anche se in genere il fenomeno si manifesta verso i 50/60 anni d’età, può verificarsi in qualsiasi momento, anche durante l’adolescenza.

In sostanza se si soffre di perdita di capelli bisogna sempre andare ad individuarne la causa scatenante per poter adottare il trattamento o la cura più efficaci.
Per verificare la salute del capello si può effettuare un tricogramma che consiste in un’analisi approfondita di alcuni capelli prelevati da diverse zone del cuoio capelluto.

Abbiamo dunque visto come la caduta dei capelli sia sempre più frequente anche nelle donne. E’ importantissimo quindi prendersi cura dei propri capelli, in quanto soffrono se trascurati, e porre particolare attenzione nel notare i primi sintomi che qualcosa non va, come prurito alla testa, dolore del cuoio capelluto e forfora.

Dove
Siamo

Unica Sede:

Viale Libia, 38 - 00199 Roma

Tel. (+39) 06 86.21.00.64
Fax (+39) 06 86.20.67.20
Emergenze: (+39) 392 48.99.087

Mail: info@tricostarc.it